Come impugnare l’uncinetto e tenere il filo, nodo scorsoio e punto catenella

Proseguiamo la nostra ricerca sull’uncinetto e parliamo di…

come impugnare l’uncinetto e tenere il filo, nodo scorsoio e punto catenella.

Negli ultimi articoli vi ho parlato di:

(Entra nei link per leggere gli articoli)


 

Siete pronti a cominciare?

Allora partiamo con il capire come IMPUGNARE IL NOSTRO STRUMENTO DI LAVORO:

Come impugnare l’uncinetto:

00:06

Ci sono diverse modalità per impugnare l’uncinetto e nel video vi mostro come prendere l’uncinetto sia con la mano destra che con la mano sinistra.


  1. Si può impugnare l’uncinetto così come si impugna una matita, mantenendo la punta del pollice e dell’indice al centro della parte appiattita;
  2. Si può impugnare come un coltello, stringendo la parte appiattita con la punta del pollice e del dito medio;
  3. Si può impugnare come si impugna l’arco di un violino, mantenendo la punta del pollice e del dito medio al centro della parte appiattita.

L’importante è che troviate voi la vostra impugnatura perfetta, che vi permetta di muovere con agilità il filato durante la lavorazione.

Sicuramente ci saranno altri modi per tenere l’uncinetto, ma una regola basilare è quella di tenere le dita nella parte dell’impugnatura e non dal manico o troppo vicino alla punta.


Nodo scorsoio:

01:20

Il passo successivo è imparare a fare il nodo scorsoio e nel video vi mostro 3 metodi che ho imparato, ma sicuramente non sono gli unici e se ne conoscete altri, indicatemelo nei commenti.


  1.  Avvolgere la coda del filato in senso orario fino a formare un cerchio. Prendere l’occhiello con una mano e portare con l’altra mano la coda del filato, da dietro in avanti, dentro al cerchio per formare un secondo anello. Passare l’uncinetto attraverso il secondo anello, impugnare entrambi i capi del filato con la sinistra e tirare l’uncinetto verso l’alto per stringere il nodo. Stringere il cerchio attorno all’uncinetto tirando la coda del filato.
  2. Con il palmo della mano verso l’alto posizionare il filato sul palmo alla base delle dita, avvolgere il filato del gomitolo attorno all’indice e al medio, aprire leggermente le dita e portare il filato, da dietro in avanti, dentro all’occhiello formato. Prendere l’occhiello appena fatto con il pollice, tenere entrambi i capi del filato con la mano destra e tirare il pollice della mano sinistra verso l’alto per stringere il nodo. Posizionare l’occhiello sull’uncinetto e stringere tirando il filato dal lato del gomitolo.
  3. Avvolgere la coda del filato sul dito indice due volte. Prendere la seconda asola in ordine sul dito indice e passarla davanti al filo successivo. Prendere il filato che ora si trova in seconda fila e farlo passare al di sopra del filo posto davanti e intorno al dito. Tirare il dito indice, tenendo fermi i capi con la mano destra e infilare l’uncinetto nell’occhiello formato. Tirare la coda del filo per stringere il nodo sull’uncinetto.

Il primo occhiello di ogni lavoro all’uncinetto è formato con un nodo scorsoio, che non deve essere contato come una maglia del lavoro stesso.


Come tenere il filo:

03:38

Ora bisogna imparare a tenere il filo.

Durante la lavorazione è molto importante la tensione che manterrete del filo.

Ci sono diversi modi per tenerlo, nel video vi ho mostrato il metodo che utilizzo io.

In pratica abbiamo il filo da tenere in tensione con il dito indice, mentre con il mignolo e il medio regoliamo lo scorrimento del filo. Con il pollice teniamo la lavorazione.


Punto catenella:

04:33

Procediamo con la lavorazione del punto catenella che ci permette di avviare le maglie nel lavoro all’uncinetto.

  • Si porta il filo del capo del gomitolo da dietro in avanti, sopra all’uncinetto, si aggancia il filo e si richiama indietro l’uncinetto per tirare il filo attraverso il nodo scorsoio.
  • Si forma così un nuovo occhiello sull’uncinetto, mentre quello precedente scorre sotto di esso.
  • Si ripetono i passaggi precedenti fino ad ottenere tante catenelle quante ne bastano per conferire al lavoro l’ampiezza desiderata o il numero di catenelle indicati negli schemi.

Le catenelle che si vanno a realizzare vengono definite catenelle di base


Guardiamo più da vicino la catenella di base.

E’ formata da due asole una posteriore e una frontale (vedi fotografia)

Sembrano formare una V di profilo.

Se si deve contare il numero di punti catenella realizzati non considerare l’occhiello sull’uncinetto; basta contare le forme a “V” sul davanti della catenella.

Retro della catenella:

Guardando il retro della catenella, vedrete delle protuberanze così come mostrate in foto e si possono contare anche in questo modo le catenelle.

Io normalmente conto dalla parte del diritto, perchè trovo molto più facile da intravedere le “V” della maglia. 

Per mantenere una tensione uniforme, cambiare continuamente la presa sulla catenella lavorata per tenerla in corrispondenza della maglia vicina.


Traduzione in altre lingue:

NODO SCORSOIO:traduzione-nodo-scorsoioCATENELLA:

traduzione-catenella


(segui lo schema guardando il video tutorial)


♥ Abbiamo imparato come impugnare l’uncinetto, come tenere il filo, come fare il nodo scorsoio e il punto catenella… Ora siamo pronti per imparare i PUNTI BASE DELL’UNCINETTO ^_^ ♥

Scarica questa scheda ->Scheda-catenella

Realizza una base di catenelle nel numero che preferisci con il filato e l’uncinetto che desideri, poi fissalo sul riquadro azzurro della scheda.


Ci vediamo alla prossima puntata ^_^


Come hai trovato questo articolo? Rispondi al sondaggio qui sotto

 

Questo articolo è stato utile?

View Results

Loading ... Loading ...

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.